1. Home
  2. News
  3. Guida TV
  4. Glee
  5. X Factor
  6. Hell's Kitchen
  7. MasterChef
  8. Junior MC
  9. Video
  10. Altro

12 marzo 2012

L'intervista a Francesca, due mesi dopo

Abbiamo seguito gli inizi della sua carriera musicale, l’abbiamo vista dare tutta se stessa nel suo lungo percorso a X Factor, ci siamo commossi vedendola innalzare il trofeo la sera della finale, l’abbiamo seguita nel suo primo videoclip e l’abbiamo ritrovata addirittura sul grande palco dell’Ariston. Ora abbiamo raggiunto Francesca Michielin, “la nostra Franceschina”, le abbiamo chiesto di immaginarsi di essere nuovamente nel loft e di raccontarsi come era solita fare nelle bianche pareti del confessionale. Ecco la sua intervista.

Ci siamo lasciati con la tua vittoria sul palco di X Factor. Ci fai un riassunto di quello che è successo in questi ultimi 2 mesi?
In questi ultimi due mesi sono stata impegnata nella promozione del mio EP, uscito il 24 gennaio e contenente Distratto e altre 5 cover che ho eseguito a X Factor. E ovviamente subito dopo la fine di X Factor ho ripreso ad andare a scuola. Sostanzialmente questo.

Nel Movie dedicato al nostro talent show abbiamo seguito il tuo risveglio dopo la sera della finale. In quel momento immaginavi che quello sarebbe stato il primo giorno di una tua nuova vita?
No, io non l’ho vissuto come il primo giorno di una nuova vita ma semplicemente come un ritorno a quello sarebbe stata la mia vita di sempre. Chiaramente con più cose da fare.

In questi mesi hai avuto molte occasioni per interfacciarti con i tuoi fan, sia dal vivo che sul web. Com'è il tuo rapporto con i tuoi sostenitori? Quanta energia danno alla Francesca di tutti i giorni?
Con i miei fan ho un bellissimo rapporto. Ci sentiamo tutti i giorni specialmente via Twitter, per quanto riguarda il livello virtuale. Mi ha fatto piacere incontrarli di persona al mio concerto di Bassano e a tutti gli In Store. Quelle che ho incontrato sono tutte bellissime persone, piene di energia, mi hanno dato un sacco di entusiasmo. Poi mi piacciono moltissimo gli scambi che abbiamo su Twitter: un confronto di canzoni, di film, di un sacco di cose. Sì è costruito un rapporto molto amichevole, diciamo così. È come se fossero miei amici con cui mi confronto e condivido tantissime cose.

Come hai reagito quando ti hanno detto che avresti duettato con Chiara Civello a Sanremo?
Chiara Civello è un’artista molto affermata nel jazz e all’estero, è molto famosa soprattutto in America avendo lei frequentato un’università così famosa come la Berkeley. È un’artista di classe, molto importante. Dunque quando mi ha chiesto di duettare con lei a Sanremo ho detto “oddio, wow… fantastico!”. Inoltre il fatto di andare a Sanremo, che è il tempio della musica italiana nonché la storia del nostro paese, mi ha fatto rimanere a bocca aperta. Sì, mi ha fatto molto piacere. Sono molto grata che Chiara mi abbia chiesto questa collaborazione.

Tu hai vissuto il dietro le quinte di uno show televisivo come X Factor, com'era l'atmosfera di uno show televisivo che ha oltre 50 anni di storia?
Tutta un’altra cosa. Perché essendo X Factor un talent show è una sorta di famiglia. Invece a Sanremo sono stata solo un giorno: lì è tutto molto veloce, ognuno sta un po’ per conto suo. Trattandosi di un festival è tutto un altro contesto musicale. Poi dietro le quinte ci sono grandissimi artisti, come ad esempio Max Gazzè, uno degli artisti italiani che mi piace di più. Farci quattro chiacchiere è stato fantastico. Anche con Bersani la stessa cosa, ci ho chiacchierato un po’. Un altro momento bellissimo è stato incontrare Luca Tommasini, il suo corpo di ballo era impegnato nella coreografia del brano di Gigi D’Alessio e Loredana Berté. L’ho rivisto ed è stato davvero un bellissimo momento.

'Distratto' è un trionfo: disco multiplatino, continuamente trasmesso dalle radio e addirittura la colonna sonora del film di Cristiano Bortone 10 regole per fare innamorare. Quale pensi sia il segreto del suo successo?
Innanzitutto il fatto che sia stato scritto da Elisa. Lei ha questo suo mondo secondo me molto affascinante, anche a livello di sonorità. Poi anche perché è un brano pop e ha un sound molto particolare. Ha un ritmo che non ti stanca, una melodia molto intensa ed è molto orecchiabile. Poi soprattutto perché è stato scritto da Roberto Casalino: ci ha messo parole molto efficaci, assolutamente non scontate che trasmettono un messaggio molto forte. Dunque secondo me questo brano prende tanto per la melodia e molte persone si possono rivedere nel suo testo. Credo abbia fatto successo per tutti questi motivi.

Stai già lavorando al tuo primo album? Come sarà?
Ti dico soltanto che sto lavorando e basta. Sto proprio lavorando in questo periodo ed è tutto work in progress!

Com'è il tuo rapporto con la scrittura e la composizione musicale?
Da piccola non mai ho detto “io farò la cantante” perché subito ho iniziato a suonare. Scrivo musica da quando ho nove anni. Poi ho iniziato a studiare il basso elettrico, ho avuto le mie prime band con cui ho scritto parecchie canzoni. Il mio rapporto con la scrittura musicale è quasi quotidiano: ogni giorno cerco di inventarmi qualcosa, è il mio divertimento più grande. Invece per quanto riguarda i testi ho un rapporto un po’ meno intenso, da musicista non ci ho mai pensato troppo. Però a volte quando scrivi ti vengono le parole quasi subito perché vivi una determinata sensazione, e mentre la suoni la canti anche.

Come stai conciliando la vita da diciassettenne con la tua carriera musicale?
Beh secondo me devi vivere questa esperienza a blocchi, che è un insegnamento che mi ha trasmesso Paola Folli. Ad esempio, oggi devo promuovere il mio EP a Milano e lo faccio al massimo, ci metto tutta me stessa. Poi domani ho la verifica di storia e faccio al massimo la verifica di storia. Sto vivendo a blocchi tutto quanto concentrandomi giorno per giorno su quello che devo fare, perché altrimenti si rischia di impazzire a causa dei moltissimi impegni di ogni giorno. E poi devo organizzarmi proprio a livello di tempi. Chiaramente devo fare un sacco di sacrifici dal punto di vista del tempo libero, perché se ho tempo libero studio e quando non studio devo studiare altre cose o devo impegnarmi per il mio lavoro. Diciamo che è una cosa impegnativa ma penso sia un’opportunità incredibile che hanno poche persone. Va sfruttata a pieno e non bisogna lamentarsi, bisogna agire e basta.

Ti conosciamo come una ragazza umile, responsabile e saggia. Hai mai paura che il successo possa cambiare la Francesca di sempre?
Questo secondo me dipende dalla forza che ognuno ha dentro di sé e dalle persone che ti stanno vicino. Perché le persone che mi stanno vicino e che mi vogliono bene mi aiutano tantissimo in questo. Sto sviluppando dentro di me questa forza che spero mi farà rimanere sempre integra con me stessa, è la cosa a cui tengo di più.

Con chi dei tuoi ex compagni di avventura sei rimasta in contatto?
Con gli under uomini, con Claudio e con Jessica principalmente. Poi mi sento sempre un po’ con tutti però con questi in modo particolare.

Si sono aperti da poco i casting della nuova edizione. Che consiglio vuoi dare a tutti coloro che si apprestano ad affrontare il tuo percorso?
Consiglio a tutti di farlo assolutamente perché è un’esperienza divertentissima. Secondo me bisogna viverla in pienezza come tutte le cose. Soprattutto non prendersi troppo sul serio, perché quando ti prendi troppo sul serio sei fregato. Affrontare il tutto con concentrazione, con divertimento, a cuor leggero. Perché nel bene e nel male, se vi fermerete ai precasting, ai bootcamp o se vincerete X Factor, non sarete mai niente di più e niente di meno di quello che siete da sempre. Semplicemente vi sarete arricchiti per l’esperienza che avrete fatto. Se un giudice ti dice “per me è no, tu non sei all’altezza” non significa che tu non sia più bravo. X Factor è una strada, ed è una buonissima strada, però secondo me non è l’avventura con la L maiuscola, ma un’avventura. È una strada che puoi fare e che ti arricchisce tantissimo. Io solo felicissima di averla intrapresa e la consiglio a tutti, però penso che anche se non fosse andata così bene avrei continuato a fare la mia musica. Di sicuro avrei avuto migliaia di opportunità in meno in quel momento, certo. Ma secondo me il segreto è viverla con serenità.

Ti sei finalmente convinta di avere l'X Factor?
No questo mai. Alla fine prima di questa esperienza io ero quella che sono anche adesso. Semplicemente adesso magari ho maturato la consapevolezza che posso focalizzarmi su determinati ambiti e migliorare le mie capacità. Però credo di essere veramente molto piccola, molto inesperta e debba ancora lavorare e impegnarmi per giudicarmi un talento con l’X Factor.

Prima di ogni live show ti chiedevamo di scrivere su un cartoncino le tue emozioni in un tweet. Se te lo dessimo ora, cosa scriveresti?
Oddio! (ride) Penso scriverei le stesse cose. Che spero di continuare a emozionare e emozionarmi con tutte le persone che mi hanno seguito e che mi continuano a seguire. E di condividere con loro tutto quello che ho da dare. Poi sempre con la scritta alla fine Pietro ti amo tantissimo! La mia intenzione nei confronti di ogni mia serata di X Factor era la stessa intenzione che metto ora in tutte le cose che faccio adesso… Quindi sì, scriverei le stesse cose.

In passato ci hai detto più volte di voler lavorare per il sito della prossima edizione di X Factor, ti teniamo il posto?
No ma non stavo scherzando! Veramente ci vengo!

Non possiamo che ringraziare la piccola grande rocker di Bassano, felici di ritrovare ogni volta la nostra Franceschina di sempre e orgogliosi di aver forgiato un gioiellino della musica italiana. Un grande in bocca al lupo!

[Foto di Alessandra Tisato]

COMMENTI

  • gspad1 16 marzo 2012 23:32

    Vedo con grande dispiacere che a distanza di mesi dalla fine del programma ancora le tifoserie non hanno cessato i combattimenti. La cosa sono convinto che dispiacerebbe parecchio anche alle cantanti interessate, perchè questi scambi di colpi bassi non aiutano le ragazze ad emergere, a riempire gli stadi e vendere i dischi. Ora ammetto che anche a me piace punzecchiare certi concorrenti, ma cerco di farlo con discrezione e senza provocare inutili flames. Mi auguro che ormai che ogni ex concorrente ha già imboccato la sua strada si ritorni nell'ambito di un normale confronto, sicuramente vivace ma senza sconfinamenti.

    Reply

    • pappolopappolo 1 aprile 2012 00:07

      salaga?

      Reply

  • bumbum2000 13 marzo 2012 11:00

    La mia era solo una precisazione in merito alle illazioni sulla presunta falsità delle dichiarazioni di Francesca. Se invece, @arieleich, volessimo dissertare sulla validità delle strutture scolastiche italiane, siano esse pubbliche o private, o sull'utilizzo di "slang" come "un sacco" o "ce riprovo", temo troveremmo molti punti in comune. Ma questa non mi sembra la sede opportuna. Pino Ricci.

    Reply

    • arieleich 17 marzo 2012 21:51

      Trovo il tuo acume spropositato rispetto all'argomento. Una sottile capacità argomentativa come la tua, bumbum, è davvero sprecata. Sono rimasta basita dal tuo aver accostato i mille "un sacco" del discorso di una Francesca che in innumerevoli occasioni ha abbondantemente mostrato di essere molto "scarsa" (si può dire?) in italiano e scadente in sintassi (per non parlare del pensiero), al mio slang, laddove hai completamente ignorato lo strumento dell'ironia, che pure fa parte di un linguaggio complesso. Ma che vogliamo farci?... Siamo abituati agli appiattimenti, agli azzeramenti semantici, alla banalità di fare un due più due per dare prova di arguzia. Sorrido sempre di fronte a tentativi, come il tuo, di banalizzare le argomentazioni, riconducendolo a minimi comuni multipli forzati e ....ridicolissimi. Bumbum, nun ce provà (forse così se capisce meglio)! cià tequila 2000. ^_^

      Reply

  • arieleich 12 marzo 2012 21:03

    Posto anche qui. azz...allora toccherà denunciare il Corriere e il Messaggero, per divulgazione di "quasi" false notizie! Poiché si sa che le scuole private sono ugualisssssime a quelle statali: entrambe non sapranno insegnarle a parlare in italiano...senza che un revisore di bozze provveda a rettificare le sue dichiarazioni sempre "un sacco" poco in lingua. Certo che il Liceo classico è cambiato da quando lo frequentavo io! Mi fa tenerezza, 'sta ragazza. Dico sul serio.

    Reply

  • arieleich 12 marzo 2012 21:01

    azz...allora toccherà denunciare il Corriere e il Messaggero, per divulgazione di "quasi" false notizie! Poiché si sa che le scuole private sono ugualisssssime a quelle statali: entrambe non sapranno insegnarle a parlare in italiano...senza che un revisore di bozze provveda a rettificare le sue dichiarazioni sempre "un sacco" poco in lingua. Certo che il Liceo classico è cambiato da quando lo frequentavo io! Mi fa tenerezza, 'sta ragazza. Dico sul serio.

    Reply

  • verouz 12 marzo 2012 14:14

    Gran bella intervista! ;-) ...In attesa di ascoltare il suo album di inediti! :D

    Reply

  • silarossetti 12 marzo 2012 13:22

    Perché non dice che ha lasciato la scuola? C'era scritto perfino sul Corriere della Sera. Perché mente sulle lezioni e fa finta di avere un test di storia quando invece al massimo farà un esame da privatista tra qualche mese? Non è bello non essere sinceri con il pubblico. Orio.

    Reply

    • verouz 12 marzo 2012 14:11

      Semplicemente perchè NON ha lasciato la scuola. Ha solo cambiato scuola, ma sempre un liceo classico! :)

      Reply

    • bumbum2000 12 marzo 2012 14:17

      Non ha lasciato la scuola, è passata in un istituto privato dove frequenta e fa le verifiche come tutti gli altri. Francesca non direbbe mai bugie! Al massimo non risponde. Pino Ricci

      Reply

      • arieleich 12 marzo 2012 21:04

        uff....il posto giusto era qui ma il sistema si rifiuta! Ce riprovo! azz...allora toccherà denunciare il Corriere e il Messaggero, per divulgazione di "quasi" false notizie! Poiché si sa che le scuole private sono ugualisssssime a quelle statali: entrambe non sapranno insegnarle a parlare in italiano...senza che un revisore di bozze provveda a rettificare le sue dichiarazioni sempre "un sacco" poco in lingua. Certo che il Liceo classico è cambiato da quando lo frequentavo io! Mi fa tenerezza, 'sta ragazza. Dico sul serio.

        Reply

Lascia un Commento

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Seguici su:


NEWS CORRELATE

  • L'intervista a Francesca ...

    Il sesto Live di #XF8 è iniziato in modo davvero Magnifico: la nostra Francesca Michielin è tornata sul palco di X Factor per cantare con ...

  • Fedez e Francesca Michielin ...

    Pop-hoolista, il quarto disco di Fedez, è già disco di platino a cinque settimane dalla sua uscita, il 30 settembre. Con Pop-hoolista il n...

  • X Factor Story: giovedì 11 ...

    Manca pochissimo all'inizio dell'ottava edizione di X Factor Italia, che prenderà ufficialmente il via giovedì 18 settembre. A una settima...




newsletter

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2014 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi

Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Inserisci l'indirizzo e-mail con cui ti sei registrato

Recupera il tuo Sky iD
Ti informiamo che a breve riceverai via mail il tuo username
Recupera username
Recupera il tuo Sky iD
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Recupera password
Username non trovato in archivio.
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...