23 novembre 2017

L'Amore È, l'inedito di Enrico Nigiotti

“L’amore è”  è un brano scritto e interpretato da Enrico Nigiotti nel 2017 che il cantante di Livorno ha portato per la prima volta sul palco di #XF11 durante le audizioni.  Testo e musica della canzone sono stati scritti di getto, come racconta lo stesso Enrico, per raccontare un amore (per molti aspetti autobiografico) centrale nella vita del cantante per riuscire a trovare una maturità non solo personale ma anche artistica.  Nigiotti parla di una relazione matura che lega due persone da molto tempo, in quel frangente in cui superato l’entusiasmo della fase iniziale, il sentimento si trasforma affondando le sue radici in una promessa reciproca. L’artista sceglie di presentare un suo autoritratto in una fase della sua vita e della sua carriera in cui, grazie anche a una storia d’amore molto importante che lo ha tenuto lontano da scelte ed errori che hanno minato il suo passato, sente finalmente di aver raggiunto la maturità tanto cercata.

Autore e compositore: Enrico Nigiotti

Prodotto da Enrico Brun

 

Lyrics

 

Non importa come lo so,

Ma mi fa ridere quando mi guardi

Mentre parli a raffica e ti scende la neve dagli occhi

 

Forse un giorno ce ne andremo lì,

Sopra a quell'isola da tanti soldi

Bevendo vino e birra e non importa quanto ingrassi

 

L'amore è tutto quello che ci pare

L'amore è avere armi senza fare male

L'amore è così stupido ma vallo poi a capire

L'amore è solo carte da scoprire

 

E anche quando sarà chiaro che non c'è più niente

Tu credimi, credimi, credimi, credimi, credimi sempre

Anche quando avremmo troppo cose da cambiare

Tu credimi, credimi, credimi, credimi, credimi sempre

 

Non importa come sarà,

Ma il sesso resta sempre un posto fisso

Per chiuderci nell'ombra del più comodo nascondiglio

 

Non mi chiedere mai perchè...

Invece chiedimi, chiedimi tutto

Proteggimi dall'alba di un futuro che non conosco

 

L'amore è tutto quello che ci viene

L'amore è scarpe vecchie che non vuoi buttare

L'amore è così stupido, ma vallo poi a capire

L'amore è solo carte da scoprire

 

E anche quando sarà chiaro che non c'è più niente

Tu credimi, credimi, credimi, credimi, credimi sempre

Anche quando avremmo troppo cose sa cambiare

Tu credimi, credimi, credimi, credimi, credimi sempre

 

Quando me ne starò fermo mentre hai voglia di ballare

Quando tutto cambia senso e non ha senso più aspettare

Anche quando sarà chiaro che non c'è più niente

Tu credimi, credimi, credimi, credimi, credimi sempre

 

E' che parlo di te da Gennaio a Dicembre

E' che parlo di te…

Ecco parlo di te

Sì, io parlo di te

 

E anche quando sarà chiaro che non c'è più niente

Tu credimi, credimi, credimi, credimi, credimi sempre

Anche quando avremmo troppo cose sa cambiare

Tu credimi, credimi, credimi, credimi, credimi sempre

Quando me ne starò fermo mentre hai voglia di ballare

Quando tutto cambia senso e non ha senso più aspettare

Anche quando sarà chiaro che non c'è più niente

Tu credimi, credimi, credimi, credimi, credimi sempre

Tu credimi, credimi, credimi, credimi, credimi sempre

Tu credimi, credimi, credimi, credimi, credimi sempre

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI
Cliccando sul tasto Iscrivimi darai a Sky il consenso a raccogliere ed utilizzare il tuo indirizzo e-mail per l'invio della Newsletter di , nelle modalità previste dall'Informativa sulla privacy
Voglio ricevere via mail comunicazioni su nuove iniziative e offerte commerciali

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Tutti i siti Sky