10 novembre 2011

Nicole

CARTA D’IDENTITÀ

Nome: Nicole Tuzii

Altezza: 169

Peso: 52 Kg.

Occhi: giallo/verde, a seconda del mio umore

Capelli: biondi

Segni particolari: nessuno

Animali domestici: nessuno, anche se avrei sempre desiderato un cagnolino!

Segno zodiacale: vergine

 

CURIOSITÀ

Qual è il tuo rapporto con lo sport?
Mi piace sciare e giocare a pallavolo. Ho praticato ginnastica artistica e ritmica per qualche anno per poi dedicarmi alla danza… Hip-Hop! Il mio sport preferito è il motociclismo, anche se solo da tifosa! Mio padre è un ex campione del motomondiale 500, in casa non ci perdiamo un gran premio!

Cosa fai nel tempo libero?
Mi piace scrivere e liberare le mie emozioni su valanghe di fogli di carta. Suono la chitarra, leggo molto e quando posso esco con gli amici.

Segui la moda o non te ne frega niente?
Credo che la personalità si esprima molto anche attraverso l’abbigliamento, non bisognerebbe omologarsi. Io sono una ragazza semplice, metto solo ciò che mi piace.

Cosa ti diverte?
Le serate spensierate con i miei amici, magari un bel film e una pizza.

Cosa non sopporti?
Le doppie facce, la superficialità.

Sogni nel cassetto?
Realizzarmi sia come persona che come artista.

Sei innamorata?
Innamoratissima! Di un ragazzo stupendo!

Il tuo colore preferito?
Giallo come il sole.

Il tuo luogo preferito?
La mia stanza della musica, insonorizzata con le scatole delle uova colorate.

Cosa faresti pur di affermarti nel mondo della musica?
Qualsiasi cosa, ma senza scendere a compromessi con la mia coscienza.

Cosa ti piacerebbe si dicesse di te come artista?
Che sono in grado di trasmettere grandi emozioni.

Una frase, una canzone, un libro, un film che ti accompagna o che ti rappresenta:
Una frase: Make a change (per un mondo migliore, da Man in the mirror, Michael Jackson)
Una canzone: Who’s lovin’ you (Jackson Five)
Un libro: Dancing the Dream (Michael Jackson)
Un film: La vita è bella (Roberto Benigni)

Un tuo personalissimo slogan:
Non ne ho!

 

IDENTIKIT MUSICALE

A che età hai cominciato a cantare?
Ho sempre cantato come corista, sin da bambina. A quindici anni ho deciso di dire la mia. 

Un concerto per te memorabile:
Anastacia, 28.10.2004, Forum di Assago.

Canzoni portate al provino:
Listen di Beyoncé. 

Qual è stato il giudizio di ogni singolo giudice?
4 siiiiiiiii

Cavalli di battaglia:
Who’s lovin’ you dei Jackson 5, Adagio di Lara Fabian, The power of love di Céline Dion, I have nothing di Whitney Houston, Don’t rain on my parade di Barbra Streisand… 

Il voto che ti dai come cantante:
Esageriamo! 8! Ma ho ancora tanto da imparare!

Le cinque canzoni più importanti della tua vita:
1) Tell Him di Céline Dion & Barbra Streisand: non mi ero mai resa conto di quanto fosse importante per me il canto. Fino a quel momento, il mio amore per la musica si esprimeva solo e soltanto attraverso il mio strumento, la chitarra. Questa canzone fu la prima in cui interpretavo un ruolo importante, quello da solista, in coppia con una mia amica.

2) The Prayer di Andrea Bocelli & Céline Dion: i primi passi nel mondo della competizione! Nel giugno 2009, quasi per gioco, partecipai con mio padre a un concorso a livello locale. Fu un trionfo! Questa canzone piacque talmente tanto agli organizzatori che non ci permisero di cambiare brano per ben tre manifestazioni. Arrivarono così le prime vittorie inaspettate! Per questo la porto nel cuore!

3) Ciao Amico Peter Pan – Nicole Tuzii & Dario Rosignoli: beh, che dire! È la mia canzone! Dopo la morte di Michael Jackson è iniziato un periodo triste della mia vita. Michael rappresentava per me l’amore più grande, immenso. Da qui l’esigenza di scrivere, scrivere per ringraziarlo di tutte le emozioni che con la sua voce mi aveva regalato. Così, con l’aiuto di un musicista, Dario, sono riuscita a trasformare in musica tutte le pagine di diario che avevo scritto per lui, dando vita a questo brano, dedicato al mio “Peter Pan”, che racchiude in sé tutto ciò che mi aveva trasmesso. Con questa canzone mi sono esibita in varie manifestazioni, memorial e tributi, potendo così condividere questo grande amore con gli altri.

4) È tutto un attimo di Anna Oxa: Arriva finalmente il mio debutto, nell’aprile 2010: la scuola di canto “Music & Dance”, che frequentavo da poco, organizzava il “Gran Galà Premio Mia Martini”, proprio nella mia città. Era una sfida pazzesca, soprattutto con me stessa. Non avevo né le capacità, né la preparazione adatta per eseguirla, ma ero rimasta talmente colpita da quella canzone e dal suo significato da auto-convincermi che dovevo farcela. Molti avevano tentato di dissuadermi dall’impresa, ma nessuno ci era riuscito. Quella sera erano in pochi a credere in me, ma incredibilmente ottenni la mia prima grande vittoria: il mio passaporto per il Premio Mia Martini e la consapevolezza che sarebbe stata questa la mia strada.

5) Who’s lovin’ you dei Jackson 5: Quell’anno (2010) rinunciai alla partecipazione al Premio Mia Martini, sapendo perfettamente che non avrei mai potuto competere con altri ragazzi che avevano alle spalle un grande cammino di studi. Così cominciai a prendere lezioni da una favolosa maestra, Emma Petricola, che riuscì a tirar fuori il meglio di me. Una sera di dicembre, mentre ero indecisa su quale canzone presentare al primo talent show a livello regionale a cui mi ero iscritta, spuntò una canzone, Who’s Lovin’ You, che canticchiavo ballando per casa. Quest’insolita prestazione attirò l’attenzione di mio padre, che mi convinse a provarla sul serio. Fu amore a prima vista…non avrei mai immaginato che una canzone del mio idolo, per me inarrivabile, mi avrebbe portato talmente tanta fortuna anche in futuro!

CARTA D’IDENTITÀ

Nome: Nicole Tuzii

Altezza: 169

Peso: 52 Kg.

Occhi: giallo/verde, a seconda del mio umore

Capelli: biondi

Segni particolari: nessuno

Animali domestici: nessuno, anche se avrei sempre desiderato un cagnolino!

Segno zodiacale: vergine

 

CURIOSITÀ

Qual è il tuo rapporto con lo sport?
Mi piace sciare e giocare a pallavolo. Ho praticato ginnastica artistica e ritmica per qualche anno per poi dedicarmi alla danza… Hip-Hop! Il mio sport preferito è il motociclismo, anche se solo da tifosa! Mio padre è un ex campione del motomondiale 500, in casa non ci perdiamo un gran premio!

Cosa fai nel tempo libero?
Mi piace scrivere e liberare le mie emozioni su valanghe di fogli di carta. Suono la chitarra, leggo molto e quando posso esco con gli amici.

Segui la moda o non te ne frega niente?
Credo che la personalità si esprima molto anche attraverso l’abbigliamento, non bisognerebbe omologarsi. Io sono una ragazza semplice, metto solo ciò che mi piace.

Cosa ti diverte?
Le serate spensierate con i miei amici, magari un bel film e una pizza.

Cosa non sopporti?
Le doppie facce, la superficialità.

Sogni nel cassetto?
Realizzarmi sia come persona che come artista.

Sei innamorata?
Innamoratissima! Di un ragazzo stupendo!

Il tuo colore preferito?
Giallo come il sole.

Il tuo luogo preferito?
La mia stanza della musica, insonorizzata con le scatole delle uova colorate.

Cosa faresti pur di affermarti nel mondo della musica?
Qualsiasi cosa, ma senza scendere a compromessi con la mia coscienza.

Cosa ti piacerebbe si dicesse di te come artista?
Che sono in grado di trasmettere grandi emozioni.

Una frase, una canzone, un libro, un film che ti accompagna o che ti rappresenta:
Una frase: Make a change (per un mondo migliore, da Man in the mirror, Michael Jackson)
Una canzone: Who’s lovin’ you (Jackson Five)
Un libro: Dancing the Dream (Michael Jackson)
Un film: La vita è bella (Roberto Benigni)

Un tuo personalissimo slogan:
Non ne ho!

 

IDENTIKIT MUSICALE

A che età hai cominciato a cantare?
Ho sempre cantato come corista, sin da bambina. A quindici anni ho deciso di dire la mia. 

Un concerto per te memorabile:
Anastacia, 28.10.2004, Forum di Assago.

Canzoni portate al provino:
Listen di Beyoncé. 

Qual è stato il giudizio di ogni singolo giudice?
4 siiiiiiiii

Cavalli di battaglia:
Who’s lovin’ you dei Jackson 5, Adagio di Lara Fabian, The power of love di Céline Dion, I have nothing di Whitney Houston, Don’t rain on my parade di Barbra Streisand… 

Il voto che ti dai come cantante:
Esageriamo! 8! Ma ho ancora tanto da imparare!

Le cinque canzoni più importanti della tua vita:
1) Tell Him di Céline Dion & Barbra Streisand: non mi ero mai resa conto di quanto fosse importante per me il canto. Fino a quel momento, il mio amore per la musica si esprimeva solo e soltanto attraverso il mio strumento, la chitarra. Questa canzone fu la prima in cui interpretavo un ruolo importante, quello da solista, in coppia con una mia amica.

2) The Prayer di Andrea Bocelli & Céline Dion: i primi passi nel mondo della competizione! Nel giugno 2009, quasi per gioco, partecipai con mio padre a un concorso a livello locale. Fu un trionfo! Questa canzone piacque talmente tanto agli organizzatori che non ci permisero di cambiare brano per ben tre manifestazioni. Arrivarono così le prime vittorie inaspettate! Per questo la porto nel cuore!

3) Ciao Amico Peter Pan – Nicole Tuzii & Dario Rosignoli: beh, che dire! È la mia canzone! Dopo la morte di Michael Jackson è iniziato un periodo triste della mia vita. Michael rappresentava per me l’amore più grande, immenso. Da qui l’esigenza di scrivere, scrivere per ringraziarlo di tutte le emozioni che con la sua voce mi aveva regalato. Così, con l’aiuto di un musicista, Dario, sono riuscita a trasformare in musica tutte le pagine di diario che avevo scritto per lui, dando vita a questo brano, dedicato al mio “Peter Pan”, che racchiude in sé tutto ciò che mi aveva trasmesso. Con questa canzone mi sono esibita in varie manifestazioni, memorial e tributi, potendo così condividere questo grande amore con gli altri.

4) È tutto un attimo di Anna Oxa: Arriva finalmente il mio debutto, nell’aprile 2010: la scuola di canto “Music & Dance”, che frequentavo da poco, organizzava il “Gran Galà Premio Mia Martini”, proprio nella mia città. Era una sfida pazzesca, soprattutto con me stessa. Non avevo né le capacità, né la preparazione adatta per eseguirla, ma ero rimasta talmente colpita da quella canzone e dal suo significato da auto-convincermi che dovevo farcela. Molti avevano tentato di dissuadermi dall’impresa, ma nessuno ci era riuscito. Quella sera erano in pochi a credere in me, ma incredibilmente ottenni la mia prima grande vittoria: il mio passaporto per il Premio Mia Martini e la consapevolezza che sarebbe stata questa la mia strada.

5) Who’s lovin’ you dei Jackson 5: Quell’anno (2010) rinunciai alla partecipazione al Premio Mia Martini, sapendo perfettamente che non avrei mai potuto competere con altri ragazzi che avevano alle spalle un grande cammino di studi. Così cominciai a prendere lezioni da una favolosa maestra, Emma Petricola, che riuscì a tirar fuori il meglio di me. Una sera di dicembre, mentre ero indecisa su quale canzone presentare al primo talent show a livello regionale a cui mi ero iscritta, spuntò una canzone, Who’s Lovin’ You, che canticchiavo ballando per casa. Quest’insolita prestazione attirò l’attenzione di mio padre, che mi convinse a provarla sul serio. Fu amore a prima vista…non avrei mai immaginato che una canzone del mio idolo, per me inarrivabile, mi avrebbe portato talmente tanta fortuna anche in futuro!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI
Cliccando sul tasto Iscrivimi darai a Sky il consenso a raccogliere ed utilizzare il tuo indirizzo e-mail per l'invio della Newsletter di , nelle modalità previste dall'Informativa sulla privacy
Voglio ricevere via mail comunicazioni su nuove iniziative e offerte commerciali
Rimani sempre aggiornato!
Iscriviti alla Newsletter di X Factor!
Grazie!
Ti abbiamo inviato un'email.
Se non la visualizzi correttamente,
controlla nello spam.