02 giugno 2013

X Factor 2013: la musica chiama

Mentre mancano poche ore all’inizio della seconda giornata di Audizioni a Genova, i giudici hanno colto l’occasione di riunirsi – insieme all’immancabile Alessandro Cattelan – per parlare con la stampa di questa nuova edizione del talent show di Sky Uno. Il primo a prendere la parola è stato Nils Hartman, direttore dell’Intrattenimento di Sky: “Quest’anno la sfida è contro noi stessi: rendere X Factor ancora più forte. Per migliorare occorrono cambiamenti. Già l’ingresso di Mika porta un respiro internazionale. Un’internazionalità che ci sarà anche agli Home Visit, visto che due location saranno al di fuori dei confini nazionali. Andremo infatti a Dublino – allo Slane Castle, dove gli U2 hanno tenuto un celebre concerto – e a Berlino, ma qui non voglio svelarvi ancora dove saremo esattamente. Vi basti sapere che sarà una location elettrica. Sempre per quanto riguarda gli Home Visit, i 24 aspiranti concorrenti si giocheranno l’accesso a X Factor accompagnati da un’inedita super band formata appositamente per il talent show. Tra le altre novità ci sarà l’apertura all’hip hop e al rap, tant’è che già alle Audizioni di Milano (i prossimi 17-18-19 giugno al Teatro dal Verme) avremo come super ospite in giuria Fedez”. Infine Hartman ha chiuso il proprio intervento anticipando che la location dei live show – che incominceranno il 24 ottobre a Milano – sarà nuova e con una capacità di pubblico doppia rispetto agli anni scorsi. Ma non è tutto: Sky e FremantleMedia Italia hanno rinnovato l’accordo e per le prossime tre edizioni il nostro show andrà in onda in esclusiva su Sky Uno.
Poi la parola è passata ad Alessandro Cattelan, il quale ha già avuto modo “di vedere dei cantanti molto interessanti sin dalle fasi di pre-casting. Mi sembra che il livello medio sia cresciuto”, ha aggiunto il conduttore, “Il successo degli ultimi due anni è stata la nostra benedizione ma anche la nostra condanna: perché bisogna fare sempre meglio. Noi diamo il massimo, ma occorre anche che ci siano anche ottimi cantanti e per quello che ho avuto modo di vedere finora le premesse ci sono tutte”. A tal proposito si inserisce la veterana di X Factor Simona Ventura: “Quest’anno i concorrenti hanno capito bene cosa sia l’X Factor. Si sono presentati artisti che hanno compreso quello che stiamo cercando, l’originalità. E dalla giornata di ieri ho notato che quest’anno il livello dei gruppi si è alzato”.
Il vero centro dell’attenzione è stata la new entry in giuria, Mika: “Ieri sera alla fine delle registrazioni ero stanchissimo. Finora quello che mi ha affascinato di più, stando seduto al tavolo della giuria, è stato notare la grossa differenza che si percepisce dai dialetti e dagli stili regionali che hanno i ragazzi che si sono presentati alle Audizioni. Ogni regione ha una sua particolarità e sapori diversi e tutto ciò lo trovo affascinante”.
Poi la parola è passata a Elio, l’ex giudice coi baffi: “Sono tornato dopo averci pensato a lungo e mi spiace che si parli molto di Mika e poco di me senza baffi. Voglio ritornare a un aspetto più sobrio, voglio abbandonare i travestimenti degli anni passati. Per quest’anno ho optato per un abbigliamento antiquato che però trovo più internazionale. Relativamente a X Factor, penso che ci siano ancora margini di miglioramento ed è proprio per questo che lo trovo sempre stimolante”.
E infine è il turno di Morgan: “Faccio X Factor perché per me è un gioco. E l’aspetto ludico nella mia vita è molto importante. Lo considero il mio dopo-lavoro. Però questo gioco ti prende tanto. Sono uno che ama molto la musica e quindi mi sento a casa. Poi quest’anno c’è stata una new entry ben accolta e credo quindi ci siano tutti i presupposti perché io possa divertirmi ancora una volta. Se l’anno scorso ero alla ricerca della ‘Voce della musica’, quest’anno la parola d’ordine per me è: psicodramma. Voglio mettere al centro di tutto l’interpretazione. Un grande attore è bravo quando fa identificare il pubblico nel personaggio che interpreta. E per questo studiano, adottando metodi che vanno a rovistare il proprio vissuto e questo processo serve a raggiungere alti livelli di interpretazione. E io voglio fare un lavoro del genere con i miei cantanti: voglio che scavino nel loro passato e nel loro inconscio – e da qui lo psicodramma – in modo che raggiungano livelli di interpretazione esplosivi”!
I giudici e Alessandro ci lasciano. Devono preparare le forze fisiche e mentali per la seconda e ultima giornata di Audizioni nel capoluogo ligure. Siamo sicuri ne sentiranno delle belle anche oggi!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI
Cliccando sul tasto Iscrivimi darai a Sky il consenso a raccogliere ed utilizzare il tuo indirizzo e-mail per l'invio della Newsletter di , nelle modalità previste dall'Informativa sulla privacy
Voglio ricevere via mail comunicazioni su nuove iniziative e offerte commerciali
Rimani sempre aggiornato!
Iscriviti alla Newsletter di X Factor!
Grazie!
Ti abbiamo inviato un'email.
Se non la visualizzi correttamente,
controlla nello spam.