01 settembre 2013

Gaia

  CARTA D’IDENTITÀ Nome: Gaia Galizia Data e luogo di nascita: 17/11/1992 a Busto Arsizio Residente a: Castellanza (VA) Anni: 20 Altezza: 1,60 Peso: 47 kg Occhi: Verde/azzurri Capelli:
 Castani Segni particolari: Tatuaggi, tanti (?) Animali domestici: Quattro gatti: Minu, Scrofini, Maldive e Ribbentrop Segno zodiacale: Scorpione CURIOSITÀ Cosa fai nel tempo libero? Canto, leggo, dipingo, modifico abiti, disegno, curioso per mercatini, faccio sport, passo del tempo con il mio ragazzo. Segui la moda o non te ne frega niente? Non seguo la moda ma mi interessa. Mi piace assemblare diversi stili. Cosa ti diverte? L’amaro sarcasmo. Qual è il tuo rapporto con il web? Ho un blog in cui carico le fotografie scattate da me in analogico, poi scansionate. Ne ho un altro in cui invece carico immagini che mi piacciono e ogni tanto scrivo qualche esperienza. Cosa non sopporti? L’ipocrisia e le persone false. Sogni nel cassetto? Aprire una factory. Sei innamorato? Sì. Il tuo colore preferito? Verde acqua. Sei superstizioso? Hai portafortuna o riti scaramantici? No. Il tuo luogo preferito? Il laboratorio di sartoria, quando è vuoto. Una frase, una canzone, un libro, un film che ti accompagna o che ti rappresenta: Come canzone Lonely Boy di The Black Keys. Se dovessi invece dire un libro Ogni cosa è illuminata di Jonathan Safran Foer. Un tuo personalissimo slogan: “Sii ciò che vuoi, fai finché puoi” IDENTIKIT MUSICALE A che età hai cominciato a cantare? Da quando avevo tredici anni. Raccontaci brevemente le tue esperienze musicali prima di X Factor Vari gruppetti punk, collaborazioni per basi hip hop, sei anni di scuola di canto jazz e moderno, senza mai aver partecipato a concorsi musicali. Suoni qualche strumento? Quale? Suono in modo pessimo chitarra e pianoforte. C’è qualcuno che non ha mai smesso di credere in te? I miei genitori. Un concerto per te memorabile: Petra Magoni al Carroponte, 2012. Cosa faresti pur di affermarti nel mondo della musica? Qualunque cosa sia nelle mie capacità, senza perdere la dignità. Cosa ti piacerebbe si dicesse di te come artista? Che sono versatile ma decisa. Cavalli di battaglia (uno in italiano e uno in inglese/lingua straniera): Distante di Meg e Little Black Submarine dei Black Keys. Canzone portata al provino: Pigro di Ivan Graziani. Il voto che ti dai come cantante: 6/7: ne ho di strada da fare. Le cinque canzoni più importanti della tua vita: 1) Attenti al Lupo - Lucio Dalla 2) Heart-shaped Box - Nirvana 3) Rid of Me - Pj Harvey 4) Hurt - Johnny Cash 5) Prendila Così versione di Petra Magoni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI
Cliccando sul tasto Iscrivimi darai a Sky il consenso a raccogliere ed utilizzare il tuo indirizzo e-mail per l'invio della Newsletter di , nelle modalità previste dall'Informativa sulla privacy
Voglio ricevere via mail comunicazioni su nuove iniziative e offerte commerciali
Rimani sempre aggiornato!
Iscriviti alla Newsletter di X Factor!
Grazie!
Ti abbiamo inviato un'email.
Se non la visualizzi correttamente,
controlla nello spam.