01 settembre 2013

Valentina

  CARTA D’IDENTITÀ Nome: Valentina Tioli Data e luogo di nascita: 31/08/1991 a Modena Residente a: Modena Anni: 21 Altezza: 1,67 Peso: 50 kg Occhi: Marroni Capelli: Castani Segni particolari: Nessuno Animali domestici: Toby, il cavalier king più bello del mondo Segno zodiacale: Vergine CURIOSITÀ Cosa fai nel tempo libero? Ascolto tanta musica, dormo, scrivo canzoni, poesie, vado a correre (principalmente d’estate), guardo film, esco con i miei amici, gioco con il mio nipotino Tommi. Segui la moda o non te ne frega niente? Seguo la moda nel senso che mi piace curarmi nel look e avere uno stile che mi rappresenti. Non impazzisco se non ho la borsa o le scarpe di tendenza e non vado matta per indumenti con  loghi o marche molto visibili. Cosa ti diverte? Mi diverte fare giochi di società con i miei fratelli e i miei amici fino a tarda notte, riprodurre le imitazioni che fa Crozza di Bastianich e Briatore, fare shopping con mia madre, guardare la serie The Walking Dead con mio padre, viaggiare e conoscere le storie degli altri. Qual è il tuo rapporto con il web? Ho Facebook anche sul telefono e quindi inevitabilmente finisco per controllarlo tutti i giorni. Sono iscritta a Twitter ma non lo uso molto. Utilizzo Soundcloud per seguire gli artisti che mi interessano e per pubblicare le mie canzoni. Gestisco il mio canale su YouTube e ho anche Instagram; mi piace sentirmi un po’ fotografa immortalando bei momenti della mia vita, bei paesaggi e sì, anche io faccio le foto al cibo. Cosa non sopporti? Chi parla senza ascoltare, Trenitalia, chi si lamenta perché le cose vanno male e non fa niente per migliorarle, i carciofi, chi dice che non ha studiato e poi agli esami prende 30, chi si lava poco. Sogni nel cassetto? Diventare una cantante molto molto  brava e di successo. Sei innamorata? Si, della musica e al momento di nessun altro. Il tuo colore preferito? Il rosso. Sei superstiziosa? Hai portafortuna o riti scaramantici? Non sono una maniaca però se mi cade il sale lo lancio dietro alle spalle e se mi taglia la strada un gatto nero rallento per vedere se passa qualcuno prima di me… non si sa mai! Il mio portafortuna è una collanina d’argento a forma di lancia, che mi ha portato mio padre dalla Scozia e che tengo sempre con me. Il tuo luogo preferito? Sono sempre stata affascinata da Parigi perché in fondo sono un’inguaribile romantica; purtroppo ci sono stata soltanto una volta da piccola con i miei genitori ma non scorderò mai l’emozione e lo stupore che provai nel vedere tutti quegli strani personaggi chiamati artisti in quel folle quartiere di nome Montmartre. Una frase, una canzone, un libro, un film che ti accompagna o che ti rappresenta: Mi piace molto questa frase di Charles Baudelaire: “Bisogna sempre essere ubriachi. Tutto qui: è l’unico problema. Per non sentire l’orribile fardello del Tempo che vi spezza la schiena e vi piega a terra, dovete ubriacarvi senza tregua. Ma di che cosa? Di vino, di poesia o di virtù: come vi pare. Ma ubriacatevi.” Adoro gli aforismi di Woody Allen, uno dei miei film preferiti è L’attimo Fuggente. Per quanto riguarda la lettura, ultimamente mi sono appassionata a Seta di Alessandro Baricco. Un tuo personalissimo slogan: “La vita è quel che scegli” IDENTIKIT MUSICALE A che età hai cominciato a cantare? Ho iniziato a cantare a sei anni perché mio nonno mi portava al conservatorio poi ho smesso fino ai 14-15 anni quando ho ripreso da autodidatta. Tre anni fa ho cominciato a prendere lezioni di canto in modo costante. Raccontaci brevemente le tue esperienze musicali prima di X Factor Mi sono esibita con il mio gruppo, i “Weeken Do It” (che adesso non esiste più) e in duo acustico chitarra e voce in vari locali dell’ Emilia Romagna e della Lombardia. Ho partecipato a qualche concorso di canto, sono stata ospite a Modena Radio City. Ho scritto alcune canzoni sia in inglese che in italiano alle quali sto lavorando, ho inciso un EP in uno studio di registrazione a Milano dove ho registrato anche due video cover, uno dei quali è su YouTube. Suoni qualche strumento? Quale? Mi accompagno con il pianoforte ma non mi definisco una pianista e suono un po’ l’ukulele, strumento che mi diverte molto. C’è qualcuno che non ha mai smesso di credere in te? Oltre alla mia famiglia e in particolare i miei fratelli, il mio chitarrista non ha mai smesso di supportarmi e di credere in me anche quando io stessa mettevo in dubbio le mie capacità. È una persona a cui devo davvero tanto e che mi ha insegnato moltissime cose sul meraviglioso mondo della musica. Un concerto per te memorabile: Il concerto di Rihanna l’11 Dicembre 2011 al Palaolimpico di Torino. Cosa faresti pur di affermarti nel mondo della musica? Sono disposta a fare sacrifici e rinunce e a impegnarmi al massimo per raggiungere il mio grande obiettivo ma non vorrei dover scendere a compromessi tali da dover modificare troppo il mio modo di essere e di esprimermi con la musica. Cosa ti piacerebbe si dicesse di te come artista? Mi piacerebbe che si dicesse che ho una voce originale, bella e riconoscibile,  che scrivo canzoni che emozionano, che si ricordano e che non stancano dopo un paio di ascolti. Sognando in grande, mi piacerebbe che un giorno si potesse dire che ho lasciato una traccia nella storia della musica. Cavalli di battaglia (uno in italiano e uno in inglese/lingua straniera): Nobody’s Perfect di Jessie J e Svalutation di Adriano Celentano. Canzone portata al provino: My Kind of Love di Emili Sandé. Il voto che ti dai come cantante: 7 1/2 ma dipende dal mio umore. Le cinque canzoni più importanti della tua vita: 1) If Ain’ t Got You - Alicya Keys 2) Piccola stella senza cielo - Ligabue 3) On and On - Erykah Badu 4) Where Is The Love - The Black Eyed Peas 5) My Kind of Love - Emeli Sandè

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI
Cliccando sul tasto Iscrivimi darai a Sky il consenso a raccogliere ed utilizzare il tuo indirizzo e-mail per l'invio della Newsletter di , nelle modalità previste dall'Informativa sulla privacy
Voglio ricevere via mail comunicazioni su nuove iniziative e offerte commerciali
Rimani sempre aggiornato!
Iscriviti alla Newsletter di X Factor!
Grazie!
Ti abbiamo inviato un'email.
Se non la visualizzi correttamente,
controlla nello spam.