Il Bootcamp di Mara Maionchi

 

Dopo aver visto il Bootcamp degli Under Uomini e dei Gruppi, rispettivamente di Fedez e di Manuel Agnelli, la sfida delle cinque sedie continua con le donne di X Factor 2017: Mara Maionchi e Levante.

Durante l’ormai consueto momento di tensione iniziale, Alessandro Cattelan annuncia la prima delle categorie della serata: gli Over, che dovranno confrontarsi con una Mara Maionchi più agguerrita che mai.

 

La prima sedia viene conquistata immediatamente da Valerio Bifulco, che con il suo timbro caldo fa breccia nel cuore di Mara Maionchi, ricordando una delle voci più conosciute delle edizioni passate di X Factor: Giosada. La selezione ha una lieve battuta di arresto: Mara, dopo l’esibizione di Giulia Militello, ha uno scontro di opinioni con l’aspirante concorrente che tenta di rinnovare in toto una pietra miliare della musica italiana come “Il cielo in una stanza”, di Gino Paoli.

Mara Maionchi non viene minimamente colpita dall’esibizione, anzi al contrario viene infastidita, dalla volontà di Giulia che voleva solamente personalizzare e attualizzare qualcosa che di per sé, dice Mara, è già perfetto così com’è. La situazione ci fa capire che Mara Maionchi non cerca solamente “la bella voce”, ma anche la capacità di smuovere i sentimenti e di dimostrare una certa maturità artistica tale da confrontarsi con i “Grandi” della musica italiana, che le sta tanto a cuore.

 

La scommessa di Mara tra gli Over, Enrico Nigiotti, ritorna a cantare, questa volta sul palco del Bootcamp di X Factor, dimostrando ancora una volta di avere il talento che Mara Maionchi  gli ha sempre riconosciuto e che non vuole venga sottovalutato o, ancora peggio, sciupato.

L’ultima delle conferme di Mara, dopo uno switch con Valentina Grigò, è Lorenzo Licitra, che con la sua voce da tenore infonde una nuova energia in “Titanium”, di Sia feat. David Guetta. Qui Mara Maionchi si rende conto di avere un vero e proprio asso nella manica, da giocarsi per sorprendere gli altri giudici.

Un Bootcamp combattuto, quello di Mara Maionchi, che si conclude con questa formazione: Valerio Bifulco, Lorenzo Licitra, Enrico Nigiotti, Andrea Radice e Andrea Spigaroli. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE