19 ottobre 2017

Gabriele Esposito

CARTA D’IDENTITÀ 

Nome: Gabriele

Data e luogo di nascita: 02/10/1998 Massa Di Somma (NA)


Anni: 18

Altezza: 1,75

Occhi: Verdi


Capelli: 
 Castano

Segni particolari (anche ironici/divertenti): Mi tocco spesso i capelli

Animali domestici: No

Segno zodiacale: Bilancia

CURIOSITÀ

Cosa fai nel tempo libero?
 Suono,vedo serie TV, Videogioco

Segui la moda? Beh se con “segui la moda” intendi che mi vesto seguendo la moda allora no, ma mi piace vedere le nuove tendenze.

Come descriveresti il tuo look? Semplice.

Cosa ti diverte?
 La mia serie TV preferita “How I Met Your Mother”

Qual è il tuo rapporto con il web?
 Lo uso spesso.

Cosa non sopporti? Essere chiamato Lele.

Sogni nel cassetto?
 Poter vivere di musica/Vincere questa competizione.

Sei innamorato?
 Purtroppo no.

Il tuo colore preferito? Blu

Sei superstizioso? Non troppo

Il tuo luogo preferito?
 Ho una città preferita:Roma

Una frase, una canzone, un libro, un film che ti accompagna o che ti rappresenta: The Man Who Can’t Be Moved dei The Script, la canzone parla di un uomo che è pronto ad aspettare in eterno la ragazza, e che appunto, non può essere mosso dalle sue convinzioni e dal luogo in cui sta aspettando.

Io la reinterpreto in una chiave abbastanza personale poiché io mi identifico come il “The Man Who Can’t Be Moved” ,non in termini di relazioni sentimentali ma in termini di sogni e ambizioni, non posso essere mosso dai miei sogni e ambizioni. Inoltre questo è stato il brano che ho portato ai Bootcamp di XF10 e che ha dato inizio a tante cose .

Un tuo personalissimo slogan: Goditela,sempre.

IDENTIKIT MUSICALE

A che età hai cominciato a cantare?
 12 (Canticchiavo anche da bambino)

Raccontaci brevemente le tue esperienze musicali prima di X Factor.
 L’edizione scorsa di XF mi ha permesso di fare tante cose nell’ambito musicale: Ho concluso una raccolta fondi online di 4.000 euro per il mio primo EP, ho girato l’Italia suonando in strada e incontrandomi con tutte le persone che credevano in me,ho inciso 4 brani inediti, e ho incominciato a suonare con una band di professionisti che mi accompagna durante le serate.

Suoni qualche strumento? Quale?
 Principalmente suono la chitarra ma suonicchio anche il piano, e a grandi linee la batteria.

C’è qualcuno che non ha mai smesso di credere in te? Mia mamma e mio zio principalmente. Però quest’anno ,sempre grazie ad XF10, mi sono creato una nicchia di fan che mi ha dimostrato più volte, in vari modi,di credere ciecamente in me, quindi ci tenevo a citarli.

Un concerto per te memorabile: John Mayer live all’O2 11/05/2017

Cosa ti piacerebbe si dicesse di te come artista?
 Mi piacerebbe portare tanta gente a venire ai miei live, vorrei risultare interessante come musicista, e vorrei che la gente capisse che non sono ad XF per fare la parte del concorrente ma per poter fare musica e seguire il mio sogno.

Cavalli di battaglia (uno in italiano e uno in lingua straniera).  In italiano direi Oggi sono io di Alex Britti, in inglese The Man Who Can’t Be Moved dei The Script

Canzone portata alle Audizioni: Limits, un mio inedito.

Il voto che ti dai come cantante: Se son rose fioriranno.

 Le cinque canzoni più importanti della tua vita: Book Of Love di Peter Gabriel, Us di Regina Spektor, The Man Who Can’t Be Moved dei the Script, This Modern Love dei Bloc Party e Heart Of Life di John Mayer.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE