14 dicembre 2017

I duetti di X Factor 2017: James Arthur canta con i finalisti

La prima manche della Finale di X Factor 2017 è ad alto tasso di emozioni visto che James Arthur, grande ospite sul palco del Mediolanum Forum di Assago, canta con i finalisti: ecco i quattro duetti che hanno incantato tutti, giudici e pubblico.

I fan del programma, visto che la notizia era stata annunciata qualche giorno prima della Finale, sapevano perfettamente che, per la prima manche, ssul palco avremmo assistito a uno dei classici del talent, ovvero quello dei duetti di X Factor 2017. Il grande ospite on stage? Si tratta di James Arthur, pop-soul star internazionale dal successo incredibile, dimostrato fin dai primi passi compiuti dopo la vittoria di X Factor UK nel 2012: quale augurio migliore per i quattro finalisti in gara? L’emozione è ad altissimi livelli per due motivi: bisogna rompere il ghiaccio davanti alla platea infinita del Mediolanum Forum di Assago e poi, dettaglio non meno importante, al termine dei duetti con James Arthur Alessandro Cattelan decreterà subito chi sarà il primo eliminato della Finale.

Ad aprire le danze insieme al grande ospite è Samuel Storm, che canta in duetto con James Arthur il suo nuovo singolo di successo, “Naked”: il cantante britannico inizia suonando il pianoforte, mentre il 19enne nigeriano lo accompagna con la sua voce incredibile, perfetta per i toni e i colori drammatici di questo brano. Il momento con Samuel sprigiona commozione e coinvolgimento del pubblico: le loro due voci scoppiano nel ritornello e sugli spalti si accende la scenografia dei braccialetti illuminati. Un gesto d’intesa “pugno contro pugno”, come se fossero amici di vecchia data, e poi James Arthur si rivolge verso un altro dei protagonisti della Finale di X Factor 2017 e duetta con Lorenzo Licitra: il siciliano è su uno dei palchi volanti, pensati e architettati da Luca Tommassini per rendere lo show un evento ancora più spettacolare. Insieme ad Arthur, Lorenzo canta “Impossible”, un brano tratto dal primo album che porta lo stesso nome dell’inglese, pubblicato nel 2013. Le note della canzone raggiungono altezze siderali, perfette per il tenore di grazia che, come sempre, si dimostra impeccabile anche in questa situazione. I due si ricongiungono all’altezza di una delle passerelle laterali, pensate come un grande abbraccio per la platea, e terminano il duetto tra lauti applausi. E ora? È il momento dei Maneskin, che aspettano James Arthur con tutta la loro energia e carica esplosiva sul palco principale. Il duetto di X Factor con ospite a loro assegnato è “Prisoner”, estrapolato, questa volta, dal secondo album di James Arthur, “Back from the Edge”, uscito nel 2016. Damiano è pronto ad accogliere uno dei suoi idoli e carica subito l’atmosfera con un caldissimo “Let’s go!”, scagliato nell’immensità del Mediolanum Forum di Assago. La pop star inglese, questa volta, imbraccia una chitarra elettrica ed entra subito nel mood che i Maneskin sono soliti emanare sul palco: sembra che i due abbiano sempre cantato insieme, tanta è l’intesa. Il pubblico è all’apice dell’esuberanza, ma manca ancora un finalista: Enrico Nigiotti, che chiude la manche dei duetti di X Factor con un momento intimo e delicato grazie a uno dei singoli più struggenti di James Arthur, “Say You Won’t Let Go”. Il britannico lascia l’elettrica per una chitarra acustica, trasformandosi ancora una volta nello stile del concorrente che sta affiancando ora, ovvero il trentenne livornese. Momento assolutamente catartico, che ci lascia con una dolcezza e un’eleganza totale, emozioni affinate e ricamate anche dalla presenza di un quartetto d’archi che accompagna i duettanti. La prima manche è finita e il Mediolanum Forum di Assago esplode in un applauso immenso: il ghiaccio della Finale di X Factor 2017 è stato sciolto totalmente grazie alla presenza, alla professionalità e all’immensa generosità di James Arthur.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE