25 ottobre 2019

X Factor Live 1: Mika salva Giordana Petralia VIDEO

Il primo Live Show è iniziato col botto! Dodici concorrenti, tre manche, tre concorrenti a rischio eliminazione e un quinto giudice: il nostro amato Mika!

I concorrenti hanno debuttato sul palco dell'X Factor Dome esibendosi in tre quartine. Mariam Rouass, i Seawards, Eugenio Campagna e Davide Rossi hanno cantato durante la prima manche, al termine della quale Mariam della squadra è risultata la meno votata del gruppo.

Nicola Cavallaro, i Booda, Lorenzo Rinaldi e Giordana Petralia si sono esibiti durante la seconda manche, ed è stata Giordana a essere la meno votata dal pubblico di X Factor 2019.

Infine sul palco sono saliti Sofia Tornambene, Enrico Di Lauro, i Sierra e Marco Saltari per l'ultimo round del primo Live. Questa volta è stato un Under Uomo, Enrico Di Lauro, a rischiare l'eliminazione.

A questo punto è intervenuto Mika, che dopo una poeticissima performance dei suoi singoli Tiny Love eTomorrow è andato a sedersi tra Malika AyaneSfera EbbastaSamuel e la veterana Mara Maionchi per rivestire i panni da giudice di X Factor Italia che aveva già indossato nelle indimenticabili edizioni 2013, 2014 e 2015.

Mika ha ascoltato i cavalli di battaglia di Mariam, Enrico e Giordana, che l'ha colpito particolarmente. La combo tra l'arpa, da cui Giordana sembra essere davvero inseparabile, e la voce incredibilmente matura della 16enne su Jocelyn Flores di XXXtentacion e Strange World di Ké ha stupito incredibilmente il quinto giudice speciale del primo Live Show, che dopo avere tirato le orecchie a Sfera Ebbasta e al suo producer Shablo ha deciso di salvare la loro concorrente dall'eliminazione.

Grazie a Mika il percorso di Giordana Petralia a X Factor Italia può ufficialmente continuare! Peccato che la giovanissima, essendo minorenne, non abbia potuto essere sul palco a godersi il momento, avvenuto dopo la mezzanotte.

Ringraziamo il nostro adorato Mika per essere tornato a trovarci. Ti vogliamo bene, Michael Hollbrook!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE