X Factor Live 4: le foto della seconda manche

Dopo essere rimasti a bocca aperta e aver assistito alla prima performance olografica Live in Europa su rete 5G, è toccato ai nostri concorrenti farci rimanere senza parole con le loro fantastiche voci.

Una prima manche davvero combattuta, con esibizioni di altissimo livello e scenografie da urlo!

E la seconda manche non è stata ovviamente da meno…

Ad aprire le danze i Booda che, in un’atmosfera pop californiana, hanno realizzato una grintosissima versione di M.I.L.F. $ di Fergie. Il gruppo ha accettato la sfida del loro giudice Samuel, affrontando un brano molto complesso sia nel testo che nella realizzazione. Nonostante la preoccupazione di Federica manifestata durante gli scorsi Daily, la performance è stata mozzafiato! Colori accesi, palme fluo e un corpo di ballo numerosissimo sono stati la fantastica cornice di questa esibizione. Martina e Alessio hanno suonato, inoltre, dentro due unicorni gonfiabili giganti. Inutile dirvi che siamo impazziti. Bravissimi ragazzi, 10 e lode!

Il secondo concorrente a esibirsi è stato il cantastorie Eugenio Campagna, che giovedì scorso ci ha deliziato con il suo inedito Cornflakes. Questa settimana, il giudice Mara Maionchi ha deciso di assegnargli per la prima volta un brano in inglese, Delicate di Damien Rice. Il direttore creativo Simone Ferrari ha pensato per il giovane cantautore romano una coreografia molto evocativa. Eugenio, infatti, ha cantato il suo brano circondato da tanti manichini incappottati sui quali venivano proiettate immagini e numeri mentre le luci disegnavano ombre nette sul palco e sulle figure circostanti. E mentre noi sognavamo con la testa tra le nuvole per le parole di un romantico, intimo e raffinato Eugenio, lui si guadagnava la standing ovation del pubblico. Grande Eugenio!

Dopo l’inedito di Eugenio della scorsa settimana, anche i Seawards hanno affrontato il palco con il loro inedito. Nella loro Feel abbiamo visto la vera anima di Giulia e Loris. I ragazzi ci hanno portato nel loro mondo noir, immersi nella nebbia in una scenografia tipica di una graphic novel. Le morbide luci dei semafori, i colori freddi e il loro stile inconfondibile hanno lasciato il segno. Un inedito che sa già di hit. 

L’ultima a esibirsi è stata la piccola Sofia Tornambene, che ha accettato la sfida di Sfera Ebbasta, portandoci la cover di un brano molto complesso e, come se non bastasse, in francese: Papaoutai di Stromae. Ma per mettere i piedi in testa a Sofia ci vuole Ben Affleck! In una pioggia di stelle cadenti, la vera stella è lei che, completa di smoking e papillon, ha conquistato il pubblico con una performance intima, fragile e profonda. Complimenti Sofi!

Nonostante quattro esibizioni fantastiche, qualcuno doveva pur andare al ballottaggio.

A fare compagnia a Giordana Petralia sono stati i Seawards. Dopo l’ultimo scontro che ha visto i due concorrenti affrontarsi con i loro cavalli di battaglia, La giuria ha deciso che il quinto concorrente eliminato di questa edizione di X Factor sono i Seawards.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE