CARTA D’IDENTITÀ Nome del Gruppo: Landlord Anno in cui si è costituito il Gruppo: 2012 Residente a: Rimini IDENTIKIT MUSICALE Esperienze televisive prima di X Factor: Nessuna Esperienze musicali prima di X Factor: Siamo una band che per il momento ha suonato poco dal vivo. Fin da subito abbiamo creato questo progetto con la voglia di scrivere pezzi nostri e questo ha richiesto tempo e concentrazione in studio

Nel frattempo però abbiamo avuto alcune occasioni per suonare dal vivo e la fortuna di partecipare a situazioni davvero belle come quelle dei festival. Quali strumenti suonate? Tastiere, batteria, basso, chitarra, harmonium, ukulele. Mito ispiratore: Bon Iver Il disco o la canzone che vi mette tutti d’accordo: The Wolves (Act I and II) - Bon Iver Cavalli di battaglia (uno in italiano e uno in lingua straniera): Il voto che vi date come Gruppo? Ci siamo resi conto che in questi anni siamo cresciuti molto, sia umanamente che poi a livello musicale. Non sappiamo però darci un voto. CARTA D’IDENTITÀ Nome: Francesca Data e luogo di nascita: 01/08/95, Rimini Anni: 20 Altezza: 1.63 Peso: 50 Kg Occhi: Verdi Capelli: Biondi Segni particolari: Nessuno Animali domestici: Brigitte, il mio cane. Segno zodiacale: Leone CURIOSITÀ Cosa fai nel tempo libero? Di solito quando ho una pausa prendo le cuffie e vado a farmi una passeggiata, specialmente se si sta facendo sera. Segui la moda? Sì, seguo la moda nel senso che mi affascina e di solito sto attenta a quello che indosso perché credo che anche il minimo particolare possa raccontare qualcosa della tua personalità. Cosa ti diverte? Viaggiare, andare a vedere un concerto, rivedere vecchie fotografie, conoscere persone nuove, rincontrare le amiche di sempre. Qual è il tuo rapporto con il web? Amore e odio. Cosa non sopporti? La superficialità, fare le cose tanto perché devono essere fatte. Sogni nel cassetto? Suonare sui grandi palchi della musica, a Glastonbury per esempio. Sei innamorato/a? Sì. Il tuo colore preferito? Il blu. Sei superstizioso/a? Un po’. Il tuo luogo preferito? Il molo di Rimini. Ti senti solo ma al tempo stesso c’è sempre li qualcuno. Una frase, una canzone, un libro, un film che ti accompagna o che ti rappresenta: “Lei è così giovane, così nuovo a ogni inizio, e io vorrei pregarla come posso caro signore, di essere paziente verso tutto l’insoluto del suo cuore, e di tentare di amare le domande stesse come stanze chiuse, e come libri scritti in una lingua molto estranea. Non cerchi ora le risposte, che non possono esserle date perché non le potrebbe vivere. Mentre si tratta appunto di vivere tutto. Ora viva le domande. Forse così a poco a poco, insensibilmente, si troverà un giorno lontano a vivere la risposta” Rainer Maria Rilke IDENTIKIT MUSICALE A che età hai cominciato a cantare? A 14 anni. Raccontaci brevemente le tue esperienze musicali prima di X Factor. Ho iniziato a suonare il pianoforte a 11 anni e dopo qualche anno ho iniziato a prendere lezioni di canto: cantavo e suonavo da sola ma il mio sogno era avere una band. Nel 2010/2011 ho avuto l'occasione di avere il primo gruppo con il quale suonavo in alcuni locali della mia città. Nel settembre 2012 mi ha contattata Luca e così ora faccio parte di un altro progetto: i Landlord. Abbiamo suonato insieme in qualche festival della zona ma più che altro abbiamo passato molto tempo in studio per registrare il nostro primo album. Suoni qualche strumento? Quale? Sì, il pianoforte. Un concerto per te memorabile: Quando ho sentito Benjamin Clementine al Teatro F.Parenti di Milano. Cosa faresti pur di affermarti nel mondo della musica? Rinuncerei ad avere sicurezze, come il rischio di non essere appoggiata dalle persone che amo per le scelte che potrei fare. Cosa ti piacerebbe si dicesse di te come artista? Mi piacerebbe essere considerata un'artista. Canzone portata alle Audizioni: West Coast di Lana Del Rey. Il voto che ti dai come cantante: Il canto e in generale la musica è ciò per cui mi sento più portata, ma non so darmi un voto come cantante. Le cinque canzoni più importanti della tua vita: Perth, Bon Iver How soon is now, The Smiths Love you should come over, J. Buckley Roads, Portishead We don't eat, J.V. McMorrow CARTA D’IDENTITÀ Nome: Lorenzo Amati Data e luogo di nascita: 31 agosto 1984, Cesena Anni: 31 Altezza: 1.92 Peso: 78 Kg Occhi: Verdi Capelli: Neri Segni particolari: Barba Animali domestici: Nessuno Segno zodiacale: Vergine CURIOSITÀ Cosa fai nel tempo libero? Oltre a suonare e ascoltare musica, sono uno sportivo. Mi piace nuotare, correre, uscire con la bici da corsa, lo sci estremo, le escursioni in montagna. Il tutto il più possibile a contatto con la natura. Segui la moda? Se la moda mi piace, sì. Altrimenti faccio di testa mia. Cosa ti diverte? Suonare davanti a migliaia di persone. Andare ai grandi concerti. Passare una serata con gli amici di sempre. Fare una discesa con gli sci in fuoripista. Viaggiare, vedere posti nuovi, conoscere nuove persone. Qual è il tuo rapporto con il web? Di completo amore, soprattutto per quanto riguarda i social networks. Cosa non sopporti? Le persone false e ipocrite. Sogni nel cassetto? Riuscire un giorno a suonare davanti a una folla sconfinata, in uno dei grandi festival musicali europei. Sei innamorato/a? No. Il tuo colore preferito? Blu e rosso. Sei superstizioso/a? A volte. Il tuo luogo preferito? La cima del monte Seceda, in Val Gardena. Le Phi Phi Islands in Thailandia. Lisbona. Roma. Una frase, una canzone, un libro, un film che ti accompagna o che ti rappresenta: Heart of Darkness. I diari della motocicletta. Hail to the thief dei Radiohead. Un tuo personalissimo slogan: Non smettere mai di credere nei tuoi sogni. IDENTIKIT MUSICALE A che età hai cominciato a cantare? A 15 anni. Raccontaci brevemente le tue esperienze musicali prima di X Factor. Batterista dei Cardiophobia, con i quali ho realizzato due dischi e suonato nelle principali rassegne di musica emergente italiana. Suoni qualche strumento? Quale? La batteria. Un concerto per te memorabile: Arcade Fire al Castello Scaligero di Verona e i Muse all'Adriatic Arena di Pesaro Cosa faresti pur di affermarti nel mondo della musica? Tutte la grandi scelte della mia vita sono state fatte in funzione della musica, ho fatto e continuerò a fare qualsiasi tipo di sacrificio per raggiungere questo scopo. Cosa ti piacerebbe si dicesse di te come artista? Mi piacerebbe che fosse percepito tutto l'amore e la passione che metto in ciò che faccio. Canzone portata alle Audizioni: West Coast di Lana Del Rey. Il voto che ti dai come cantante: Lascio che siano gli altri a giudicarmi, ma sono solito essere molto severo con me stesso. Le cinque canzoni più importanti della tua vita: Wake up, Arcade Fire Believe, Mumford & Sons Go with the flow, Queens of the Stoneage There there, Radiohead Tonight tonight, Smashing Pumpkins. CARTA D’IDENTITÀ Nome: Gianluca Morelli Data e luogo di nascita: Rimini 13/02/1985 Anni: 30 Altezza: 1,75 Peso: 75 Kg Occhi: Castani Capelli: Castani Segni particolari: Nessuno Animali domestici: Due gatti (Woody e Camilla) Segno zodiacale: Acquario CURIOSITÀ Cosa fai nel tempo libero? Amo stare in movimento, qualsiasi cosa che ti faccia sentire vivo. Segui la moda? Seguo la moda, ma cerco di mantenere comunque un mio gusto. Cosa ti diverte? Niente è come stare con gli amici, i momenti più divertenti li passo con loro. Qual è il tuo rapporto con il web? Utilizzo regolarmente sia Facebook che Twitter, mi diverte e in più mi ha permesso di ritrovare molte persone perse di vista negli anni
. Cosa non sopporti? Non sopporto assolutamente l'arroganza. Sogni nel cassetto? Ovviamente potermi dedicare completamente alla musica
. Sei innamorato/a? Sì. Il tuo colore preferito? Verde. Sei superstizioso/a? No, ma qualche rito portafortuna lo pratico, non si sa mai... Il tuo luogo preferito? Tra quelli che ho visto, l'Irlanda, purtroppo non ho ancora vissuto New York... e sogno l'Islanda
. Una frase, una canzone, un libro, un film che ti accompagna o che ti rappresenta: The Wolve - Bon Iver. IDENTIKIT MUSICALE A che età hai cominciato a cantare? A 8 anni. Raccontaci brevemente le tue esperienze musicali prima di X Factor. La mia prima band è nata a 13 anni ma è durata poco. Ho ricominciato a 20 e ho fondato altre 2 band prima di iniziare con i Landord. Suoni qualche strumento? Quale? Suono la chitarra, basso, piano e harmonium. Un concerto per te memorabile: Il primo concerto in uno stadio della mia vita: gli U2 il 21/07/2005 a San Siro. Cosa faresti pur di affermarti nel mondo della musica? Lavorerei per migliorarmi giorno dopo giorno. Cosa ti piacerebbe si dicesse di te come artista? Che il nostro stile è riconoscibile, in poche parole che si vedesse la personalità. Canzone portata alle Audizioni: West Coast di Lana Del Rey. Il voto che ti dai come cantante: Ora non canto ma suono solo. Le cinque canzoni più importanti della tua vita: The Wolves, Bon Iver Teardrop, Massive Attack A change is gonna come, Sam Cook Untitled 8, Sigur Ros Immunity, Jon Hopkins. CARTA D’IDENTITÀ Nome: Luca Montanari Data e luogo di nascita: 03/01/1994, Rimini Anni: 21 Altezza: 1.74 Peso: 61 Kg Occhi: Gialli Capelli: Biondi Segni particolari: Nessuno Animali domestici: Un cane di nome Rambo Segno zodiacale: Capricorno CURIOSITÀ Cosa fai nel tempo libero? Suono, canto e pratico kitesurf. Segui la moda? No. Cosa ti diverte? Qual è il tuo rapporto con il web? Alti e bassi
. Cosa non sopporti? I ragni. Sogni nel cassetto? Vivere di musica. Sei innamorato/a? Siì. Il tuo colore preferito? Giallo. Sei superstizioso/a? A volte. Il tuo luogo preferito? Ovunque, basta sentirsi a casa. Una frase, una canzone, un libro, un film che ti accompagna o che ti rappresenta: Candles dei Daughter. Un tuo personalissimo slogan: IDENTIKIT MUSICALE A che età hai cominciato a cantare? Intorno ai 12 anni
. Raccontaci brevemente le tue esperienze musicali prima di X Factor. Ho avuto l’occasione di suonare su palchi incredibili con i due miei precedenti gruppi, Lift e 3rd Floor Noise, e subito dopo anche con i Landlord. Ho iniziato a suonare con i Lift - che erano il mio primo gruppo alle scuole medie - e dopo aver fatto un po' di esperienza in giro per locali sono arrivato a suonare nei Landlord, e all’improvviso ci siamo ritrovati a fare i provini per Xfactor. Adesso siamo pronti per iniziare questa nuova avventura! Suoni qualche strumento? Quale? Sì, la chitarra e sto cercando di fare meno schifo nel piano e nella batteria
. C’è qualcuno che non ha mai smesso di credere in te? I miei genitori. Un concerto per te memorabile: Daughter e Jovannotti. Cosa faresti pur di affermarti nel mondo della musica? Cercherei di essere sempre me stesso e di cogliere le occasioni giuste. Cosa ti piacerebbe si dicesse di te come artista? Cavalli di battaglia (uno in italiano e uno in lingua straniera). Candles e Liberi o No. Canzone portata alle Audizioni: West Coast di Lana Del Rey. Il voto che ti dai come cantante: Giudicate voi. Le cinque canzoni più importanti della tua vita: Candles, The Wolves, We Don’t Eat, Something Good, England.
PUBBLICITÀ

vuoi vedere altro?